La Fiaccola della Speranza arriva in Tendopoli

TERAMO – Si è aperta nel pomeriggio di ieri, con il saluto del vescovo della diocesi di Teramo-Atri monsignor Michele Seccia e del padre provinciale passionista, Piergiorgio Bartoli, la 30esima edizione della Tendopoli nel Santuario di San Gabriele sul tema della "Legge della montagna". "Il mio primo pensiero da vescovo in questa diocesi – ha detto Monsignor Seccia – è stato per voi tendopolisti. Era la 26/a Tendopoli. E sono lieto di constatare la vostra fedeltà ad un cammino e ad un Santo che ci appartiene. Un cammino fatto con i piedi per terra e gli occhi al cielo. Vi auguro – ha concluso il vescovo – che in questi giorni possiate sperimentare la fede sintesi di tutto".  In serata, è giunta la Fiaccola della Speranza portata in staffetta dai podisti di Montorio al Vomano e partita domenica da Spoleto. L’arrivo della Fiaccola, preceduta da cavalli,  torce e fuochi pirotecnici ha aperto ufficialmente i festeggiamenti del trentennale, alla presenza dei sindaci di Isola del Gran Sasso, Fiore Di Giacinto, e Colledara, Giuseppe Di Bartolomeo, oltre che dal vice sindaco di Montorio Alfredo Nibid. Con i podisti di Montorio, quest’anno in Tendopoli sono presenti anche otto podisti bergamaschi. Partiti da Milano il 17 agosto Emanuela, Andrea, Davide, Mariella, Luca, Marco, Ferruccio e Mattia, hanno percorso 700 km a staffetta fermandosi a Cremona, Mirandola, Faenza, San Vito di Rimini, Porto Potenza Picena e Cologna Spiaggia prima di arrivare al Santuario. Gli otto podisti, che hanno un’età compresa tra i 12 e i 52 anni, rimarranno con i ragazzi per vivere l’esperienza della Tendopoli. Presenti quest’anno in Tendopoli, come da tradizione un gruppo di venezuelani che da sedici anni ormai si gemellano con la Tendopoli italiana. In Venezuela, infatti, in febbraio si svolge la Tendopoli venezuelana. Presenti invece per la prima volta un gruppo di polacchi: 44 ragazzi, accompagnati da padre Marius, padre Daniel e padre Lucas, tre giovanissimi padri passionisti arrivati da Varsavia. La Tendopoli potrà essere seguita quotidianamente anche on line, attraverso il sito internet www.tendopoli.it

Leave a Comment