Campovalano, domani il World Music Festival

TERAMO – Domani Campovalano ospita la rassegna di musica etnica Etnica 2010 – World Music Festival che quest’anno avrà artisti del calibro di Teresa De Sio domani e dei Nidi D’Arac sabato 28 Agosto. Inzio concerti previsto per le 21.30. Teresa De Sio Metti il diavolo a ballare propone una lettura tratta dal suo primo romanzo accompagnata, commentata, sostenuta e completamente intrecciata con la musica e le canzoni che sono strettamente legate al mondo narrativo del libro. Teresa De Sio attingerà al grande patrimonio della musica popolare pugliese e del sud Italia. Il Salento è una terra aspra, misteriosa. Ed è in questa "Terra del rimorso" che Teresa De Sio ambienta la storia di Archina Solimene, di una sorella Filomena e del loro terribile padre Nunzio. L avicenda cupae nerissima di Archina, fatta di violenze e solitudine, si lega alla storia di tutta una comunità: il paese di Mangiamuso, nel cuore del Salento, che accoglie la famiglia Solimene qunado si trasferisce da Procida. Nell’arco del tempo che va dalla fine della 2° guerra mondiale ai primi anni ’70, durante i lunghi e difficoltosi anni del passaggio da una cultura arcaica a rurale ad una "modernità" che fatica ad arrivare. Nidi d’Arac Sabato 28 Agosto, dopo 12 anni dalla pubblicazione del primo album i Nidi D’Arac presentano il loro "album contenitore": come un mercantile italiano trasporta i suoi prodotti tipici in tutti i porti del mondo, cos^ i Nidi D’Arac da più di 12 anni propongono una musica dalle forti radici sud italiane ma in formula internazionale e moderna. Si cimenteranno in un brano inedito "Cerchio si apre cerchio si stringe" di Vinicio Caposella in omaggio al "Ballo di San Vito" e alle antiche danze rituali del basso salento in un paesaggio umano forte e con un legame alla terra più sanguigna e una  rielaborazione propria, tradotto in dialetto leccese e riarrangiato nello stile tipico della formazione dei Nidi D’Arac.

Leave a Comment