Interventi sulla FEE e comunicazione contro il danno da inquinamento

TERAMO – Immediate azioni istituzionali per scongiurare la procedura di sospensione della Bandiera Blu da parte della FEE e ulteriori iniziative di comunicazione per sostenere la stagione turistica ancora in corso. Questo è l’impegno degli assessori al Turismo di Regione e Provincia, Mauro Di Dalmazio e Ezio Vannucci, che stamattina si sono incontrati, riferisce una nota dell’ufficio stampa della Provincia di Teramo, "per un’attenta valutazione di quanto accaduto nei giorni scorsi in seguito agli episodi di inquinamento del Vibrata e della sua foce". Sull’episodio, per il quale "si sono prontamente attivati gli assessori provinciali di concerto con gli organi competenti", sono in corso gli accertamenti del caso che chiariranno quanto accaduto. "Ciò che va ribadito e sottolineato ad alta voce, è che il mare non è inquinato ed èassolutamente balneabile così come certificato dall’Arta –  affermano gli assessori –  l’incontro di oggi è servito a mettere a punto azioni finalizzate a limitare gli effetti negativi  sulla stagione turistica teramana che stava dando significativi e incoraggianti risultati dopo il sisma dell’anno scorso. Bisogna infatti evitare che, un episodio circoscritto, possa condizionare l’immagine turistica della nostra terra e del nostro mare. A tal fine, oltre all’azione nei confronti della FEE, come richiesto dai Sindaci e dagli operatori, verranno adottate ulteriori iniziative di comunicazione anche con il supporto del Ministero del Turismo . Ci dispiace ovviamente per le famiglie che sono venute a trascorrere le vacanze in provincia di Teramo e che hanno avuto problemi alle quali vanno le nostre scuse e la nostra solidarietà" chiosano gli assessori Di Dalmazio e Vannucci.

Leave a Comment