L’Aquila, il Musueo nazionale d’Abruzzo si sposta all’ex Mattatoio

TERAMO – I danni procurati dal terremoto alla Fortezza spagnola, in particolare dagli ambienti che ospitavano il Museo nazionale di Abruzzo, hanno costretto i vertici dell’amministrazione dei beni culturali a programmare un trasferimento temporaneo della struttura.  La scelta è caduta sull’ex Mattatoio,  reputato  un esempio di archeologia industriale in terra aquilana. Il Comune ha concesso in comodato d’uso gratuito del Ministero i locali, che saranno ristrutturati e adeguati da un punto di vista sismico, nell’ambito di un progetto museografico e museologico, curato dall’amministrazione. L’intervento sarà realizzato grazie a un contributo di 5 milioni di euro nell’ambito del Progetto Poli Museali di Eccellenza nel Mezzogiorno. Attraverso la realizzazione di questo importante spazio espositivo insieme con il restauro della Fontana delle novantanove Cannelle e della Porta della Rivera a cura del FAI, sarà possibile ripristinare a Borgo Rivera un polo di attrazione culturale e monumentale. L’operazione assume inoltre un valore simbolico poicè farà da battistrada per la riappropriazione del centro storico.

Leave a Comment