Giulianova: "No all’accorpamento del Cerulli"

TERAMO- A Giulianova si torna a parlare di accorpamento dell’istituto “Cerulli”, che comprende il professionale per l’Industria (il vecchio IPSIA Pagliaccetti) e l’Istituto Tecnico, con l’ Alberghiero “Crocetti”. Un accorpamento ritenuto “inutile e dannoso per gli esponenti della Lista Civica “Per Mastromauro” secondo i quali la nuova struttura, definita “un mostro di 1300 studenti”, diventerebbe ingestibile. La Lista civica propone inveca una soluzione diversa : quella di accorpare l’Istituto Tecnico con il Liceo Scientifico “Curie” e il Professionale per l’Industria con l’Alberghiero “Crocetti”. “In questo modo – si legge in una nota – si avrebbe un polo tecnico-scientifico che aumenterebbe l’offerta formativa e sarebbe sicuramente più gestibile in riferimento al numero di studenti”.
“Possibile che la scure debba sempre e solo abbattersi su Giulianova – dichiara Jurgens Cartone – mentre a Teramo sono stati utilizzati criteri molto meno severi?” La lista civica pone l’esempio del “Forti” e del “Comi”: ”Sono stati accorpati solo quando la popolazione scolastica è grandemente dimunita. Due pesi e due misure evidentemente”

Leave a Comment