Si apre il sipario della Stagione di Prosa

TERAMO – Forte del successo di pubblico delle edizioni precedenti, la Stagione di Prosa 2010/2011 parte con un record di abbonati che la colloca al primo posto nel tutto il Centro Italia. Non mancheranno le sorprese nemmeno nel cartellone allestito dalla Primo Ricitelli quest’anno e presentato oggi in una conferenza stampa nell’aula consiliare del Comune di Teramo dal direttore artistico Ugo Pagliai, dal maestro Maurizio Cocciolito, alla presenza del sindaco Maurizio Brucchi e del vicepresidente della Provincia Renato Rasicci. Si parte il 19 ottobre con Leo Gullotta sul palco ne "Le allegre comari di Windsor",  segue  il 24 novembre "Il giorno della Civetta" interpretato da Sebastiano Somma e Orso Maria Guerrini."image" Spiccano nel cartellone anche gli spettacoli in programma il 31 gennaio, con Vincenzo Salemme, interprete de "L’astice al Veleno" e il 22 marzo, Ennio Fantastichini ed Isabella Ferrari insieme ne "Il catalogo". Claudio Mattone ed Enrico Vaime chiuderanno la Stagione con "C’era una volta….scugnizzi" in scena il 5 aprile. Sono giorni frenetici per la Prim Riccitelli impegnata in questi giorni a promuovere la campagna abbonamenti (che si apre ufficialemte il 27 settembre) nei principali Comuni della Provincia, poichè come puntualizzato dal maestro Cocciolito "La Stagione di Prosa non è solo della Città di Teramo ma dell’intero territorio", ma anche ad allestire gli ultimi dettagli della Stagione dei Concerti, della Stagione della Lirica ma anche, novità assoluta, della Stagione della Danza. Soddisfatto il sindaco di Teramo, Maurizio Brucchi per la sensibilità che i teramani dimostrano verso la cultura "una sensibilità crescente e che evidenzia come il Nuovo Teatro sia una priorità. Il primo cittadino ha posto inoltre l’accento sulla necessità di smussare le polemiche e le querelle tra associazioni culturali poichè "non fanno bene alla Cultura, ma anche perchè in città c’è spazio per tutti".

Leave a Comment