Tolleranza zero verso nuovi episodi di violenza

TERAMO – Tolleranza zero verso il ripetersi di nuove aggressioni come quella subita ieri sera dal sindaco Maurizio Brucchi è stata sancita al termine di una riunione del Comitato per la Pubblica Sicurezza riunito d’urgenza dopo l’accaduto di ieri sera dal prefetto di Teramo Eugenio Soldà e dal quale è emersa la necessità di irrobustire le misure di sicurezza personali del sindaco. Il prefetto, nell’esprimere solidarietà a Brucchi, ha infatti annunciato una presenza più capillare delle forze dell’ordine sul territorio e un monitoraggio costante degli ambienti frequentati dai ragazzi individuati come responsabili dell’aggressione. Particolarmente intensificata la presenza degli agenti domani sera in occasione della cerimonia inaugurale del nuovo impianto di illuminazione del Duomo.  “Quando la contestazione e l’esercizio dei diritti democratici eccedono fino a ledere la libertà personale e l’altrui diritto – ha dichiarato il prefetto Soldà – quando la dialettica e la contrapposizione politica scadono in intolleranti  forme di esasperazione e di violenza contro la persona, oltre che al rappresentante delle Istituzioni, si violano i principi fondamentali posti a base della nostra democrazia e tali atti, pertanto, oltre ad essere perseguiti, devono determinare unanime reazioni di dissociazione e di condanna da parte di tutta la società civile”.
All’incontro era presente lo stesso sindaco che si è dichiarato particolarmente grato alla Digos per l’impegno profuso a tutela della sua scurezza.

Leave a Comment