Scuola: "La Regione si occupi dei precari"

TERAMO – “Presto un Consiglio straordinario per discutere i problemi dei precari della scuola”. E’ la richiesta avanzata dal gruppo consiliare del Partito Democratico insieme alle altre forze di opposizione che questa mattina a Pescara ha partecipato alla manifestazione promossa dai sindacati per protestare contro i tagli previsti dal ministro della Pubblica istruzione, Mariastella Gelmini. “ Contrariamente a quanto fatto da altre amministrazioni regionali che hanno affrontato i tagli al personale della scuola reperendo e stanziando fondi diversi da quelli ordinari – commenta il capogruppo del Pd, Camillo D’Alessandro – il governo della Regione Abruzzo, di fronte ai 2500 che lottano per conservare il proprio posto di lavoro, si è chiuso in trincea, rifiutando il confronto con le organizzazioni sindacali e con le forze di opposizione. L’assessore al bilancio, Masci, ha liquidato la questione dicendo che non ci sono soldi – prosegue D’Alessandro – ma le risorse possono essere trovate, chiaramente non attingendo ai fondi ordinari. La verità è che, ancora una volta, la Regione Abruzzo preferisce accantonare il problema scuola che non riguarda, solo la questione occupazionale ma investe tutto il comparto della didattica. Grazie alla politica del centro destra, ci troviamo, infatti, di fronte a scuole dove i problemi rendono sempre più difficile l’insegnamento”.

Leave a Comment