Alfonso Di Sabatino nuovo coordinatore provinciale dell’Udc

TERAMO – L’Udc ha i nuovi coordinatori provinciali. Il coordinatore regionale del partito, Enrico Di Giuseppantonio, e il presidente del coordinamento regionale, Rodolfo De Laurentiis, hanno nominato questa mattina Lorella Di Giacomo per Pescara e Morena Pasqualone per L’Aquila; a Chieti il coordinatore provinciale è Angelo Cellini. A Teramo sono stati nominati il coordinatore provinciale, Alfonso Di Sabatino, ed il presidente del coordinamento  provinciale, Enrico Robuffo, che eserciteranno congiuntamente i loro poteri. Grande la soddisfazione del vicesindaco di Teramo, Alfonso Di Sabatino, che ha dichiarato: "Il lavoro che ci aspetta è importante e complesso. Il partito dovrà cogliere questo momento come un’occasione di crescita non solo in termini numerici ma di qualità. Faremo nostro il decalogo del buon amministratore con un metodo di proselitismo che tenda a un nuovo modo di fare poltica che vada oltre l’aggregazione delle persone – prosegue Di Sabatino – vogliamo avvicnare i cittadini stanchi dei teatrini delle politica e proporre nuove modalità di partecipazione". "La nomina dei coordinatori provinciali – hanno dichiarato Di Giuseppantonio e De Laurentiis – è il primo passo importante per la riorganizzazione del partito a tutti i suoi livelli in vista dei congressi previsti tra la fine dell’anno e l’inizio del 2011, e che sanciranno la costituzione del nuovo “Partito della Nazione”. I coordinatori provinciali dovranno ora sovrintendere alla fase delle adesioni al nuovo soggetto politico lanciato la scorsa primavera da Pierferdinando Casini e Lorenzo Cesa: una fase importante e delicata, in cui tutti i militanti saranno invitati ad aprire le porte del partito a tutte le esperienze e le sensibilità presenti sul territorio, per avvicinare tutti quei cittadini che si sono tenuti ai margini della politica o che se ne sentono disgustati o che se ne sono allontanati. Accoglieremo laici e cattolici, credenti e non credenti, che sentono come sia necessario parlare un nuovo linguaggio della riconciliazione e della responsabilità, ci apriremo alla società civile e a quanti vorranno condividere con noi questa nuova avventura". A breve saranno resi noti anche i nomi che comporranno il nuovo coordinamento regionale del partito.

Leave a Comment