Arrestate quattro zingare in trasferta a Fabriano

ANCONA – Con la scusa di vendere biancheria a domicilio, quattro zingare teramane hanno depredato un anziano di Fabriano di tutti i risparmi: 8mila euro. Poche ore dopo il furto però, le ladre, residenti nel Teramano, sono state rintracciate e arrestate dalla polizia. L’uomo vive solo, in un appartamento del centro cittadino. Le nomadi lo hanno distratto mostrandogli gli articoli che avrebbe potuto acquistare e si sono impossessate del denaro (un gruzzolo in contanti, nascosto nel comò) e anche di abiti e documenti. Poi si sono allontanate in auto, forse insieme a dei complici. L’anziano ha chiamato il 113, ed è riuscito a fornire una descrizione precisa della vettura e delle quattro donne, che infatti, poco dopo, sono state intercettate da una volante del
Commissariato. Una parte del denaro è stata recuperata, insieme al resto del bottino. In carcere sono finite, G. D. R., 52 anni, D. G., 34, E. D. G., 35 e E. S., di 41 anni. Tutte e quattro hanno
precedenti specifici, e ora sono rinchiuse nel carcere di Camerino (Macerata). Per sviare le indagini indossavano abiti double face.

Leave a Comment