Acerbo: "Inquitenati analogie tra la discarica di Notaresco e l’inceneritore di Teramo"

TERAMO – Per il consigliere regionale del Prc, la vicenda della discarica di Notaresco (Teramo) "presenta inquietanti analogie con quella dell’inceneritore di Teramo: "in entrambi i casi il pubblico ha abdicato al suo ruolo a favore di un monopolista privato. Nella nostra regione gli scandali sono alla luce del sole – dice Acerbo – basta non avere le bende sugli occhi per scorgerli. Insieme al consigliere regionale Walter Caporale (Verdi) e a Tommaso Di Febbo, coordinatore provinciale di Sinistra Ecologia Libertà a Teramo, Acerbo ha illustrato un’interpellanza presentata lo scorso 9 agosto in merito al progetto per realizzare una discarica in frazione Grasciano di Notaresco. I consiglieri di opposizione vogliono sapere i motivi per i quali si sposterebbe, di fatto, la titolarità del progetto dell’impianto dalla mano pubblica a quella privata (Sogesa). "I rifiuti, come la sanità, l’acqua, la scuola – ha detto Di Febbo – devono restare sotto la direzione e il controllo pubblico, per impedire possibili speculazioni da parte dei privati".

Leave a Comment