Soccorsi e messi in salvo due giovani in mountain bike

PRATI DI TIVO – Due giovani in mountain bike, in difficoltà sulle pendici teramane del massiccio del Gran Sasso, sono stati soccorsi nella nottata di ieri da personale del Corpo Soccorso Alpino e Speleologico. Partiti da Prati di Tivo (1450 metri di altitudine), avrebbero dovuto raggiungere i 1700 metri per poi ridiscendere. A metà percorso hanno però perso l’orientamento per la nebbia. L’allarme è stato dato dagli stessi ragazzi – due 27enni teramani – attraverso il cellulare. La squadra del Cnsas era composta anche da un’unità cinofila; con loro il corpo forestale. I due cicloescursionisti sono stati individuati grazie anche al Gps che avevano con loro, erano in buone
condizioni di salute, e sono stati riportati a Prati di Tivo con i mezzi fuoristrada.

Leave a Comment