Golden Lady, nessun pericolo per lo stabilimento di Basciano

TERAMO – Nel corso di un incontro in Provincia sollecitato dai sindacati la Golden Lady ha fornito ampie rassicurazioni sulle sorti del polo produttivo di Basciano dove sono occupati 450 lavoratori. Il direttore e il responsabile del personale, rispettivamente, Federico Destro e Carlo Scorranese, hanno illustrato i piani aziendali dai quali è emersa per assodata la volontà del gruppo Golden Lady “sul mantenimento del sito produttivo in provincia di Teramo” confermando quanto sottoscritto con l’accordo dell’11 febbraio scorso”. Rispetto all’accordo, dove si prevedeva la cassa integrazione straordinaria per tutti e 450 dipendenti per “crisi aziendale dovuta ad evento improvviso ed imprevisto” per 12 mesi, si è fatto ricorso agli ammortizzatori sociali solo per 150 lavoratori con il meccanismo della rotazione. “Considerata l’importanza e la consistenza del gruppo da un punto di vista occupazionale – dichiarano gli assessori Eva Guardiani (Lavoro) ed Ezio Vannucci (Attività produttive) – abbiamo deciso di rivederci a dicembre per una ulteriore verifica ma le informazioni che ci sono state fornite ci consentono un certo ottimismo: abbiamo avuto modo di constatare che siamo di fronte ad un’azienda che nonostante le difficoltà di mercato sta investendo soprattutto sull’innovazione, e che il polo di Basciano ha un ruolo significativo nei piani aziendali”.

 

Leave a Comment