Perizia immediata per il parricida: «Io dormivo, chi l'ha ucciso?»

TERAMO – Il gip del tribunale di Teramo ha convalidato l’arresto di Mansueto Adriani (nella foto piccola), l’uomo di 51 anni psicolabile che venerdì sera, al culmine di una lite, ha ucciso il padre 88enne Biagio fracassandogli il crancio con una sedia. Il giudice ha anche dispopsto la perizia psichiatrica immediata sull’indagato, prima di disporne il probabile trasferimento in una struttura protetta in Campania. Secondo quanto si appreso, nel corso dell’interrogatorio di garanzia di questa mattina dinanzi al gip, Mansueto Adriani ha mostrato evidenti segni di sofferenza psichica, affermando di non essersi accorto di quanto accaduto nell’abitazione che divideva con padre e fratello minore a Villa Pozzoni di Giulianova: «Io dormivo, quello che è successo a mio padre me lo ha raccontato mio fratello» avrebbe detto al giudice alla presenza del suo legale, l’avvocato Tiziano Rossoli. La perizia sarà immediata, stante le condizioni di salute: l’indagato sarà sottoposto all’esame specialistico nel primo pomeriggio dallo psichiatra Gianferruccio Canfora. Sempre nelle stesse ore l’anatomo-patologo Giuseppe Sciarria svolgerà l’autopsia sulla salma dell’anziano assassinato.

Leave a Comment