Venturoni e Di Zio in tribunale a Pescara

TERAMO – L’imprenditore Rodolfo Valentino Di Zio, accompagnato dal suo legale Giovanni Di Biase, e l’ex assessore regionale Lanfranco Venturoni, agli arresti domiciliari la scorsa settimana nell’ambito dell’inchiesta sui rifiuti condotta dalla Procura pescarese, sono arrivati in Tribunale a Pescara, per essere interrogati dal gip Guido Campli, alla presenza del procuratore capo, Nicola Trifuoggi, e dei sostituti Anna Rita Mantini e Gennaro Varone. Di Zio è apparso teso e nervoso, irritato dalla presenza dei giornalisti. Venturoni, rispondendo ai cronisti che gli chiedevano se intende rispondere alle domande dei magistrati, ha fatto un cenno affermativo.

 

Leave a Comment