Venturoni sospeso dalle sue funzioni

TERAMO – "Lanfranco Venturoni è sospeso dalle funzioni di consigliere regionale e assessore alla Sanità". Lo ha detto il presidente del Consiglio regionale d’Abruzzo, Nazario Pagano, nel corso della seduta straordinaria sulla ricostruzione post-terremoto, in corso a palazzo dell’Emiciclo all’Aquila. Intanto si è concluso l’interrogatorio dello stesso Venturoni, assistito dall’avvocato Lino Nisii, nel Tribunale di Pescara. Un’ora e mezzo di colloquio fitto nel quale "Venturoni non si è mai rifiutato di rispondere, a nessuna domanda. Ha illustrato le sue tesi e ha esposto la sua difesa". Così il capo della Procura di Pescara, Nicola Trifuoggi, ha brevemente riferito dell’interrogatorio di Lanfranco Venturoni davanti al Gip Guido Campli. L’assessore, finito ai domiciliari la scorsa settimana per "rifiutopoli" non ha presentato sin qui le dimissioni da assessore alla sanità. Prima di lui "visita lampo" per il monopolista dei rifiuti in Abruzzo, Rodolfo Valentino Di Zio, il quale, ha spiegato che presenterà successivamente una memoria scritta e si è avvalso della facoltà di non rispondere.

 

Leave a Comment