Aumentano furti e guida in stato di ebrezza, diminuiscono rapine e truffe

TERAMO – Nel giorno della festa di San Michele arcangelo, patrono della polizia di Stato, la questura di Teramo presenta il bilancio delle attività di prevenzione e contrasto alla criminalità condotte nel periodo estivo sulla fascia costera in relazione ai risultati ottenuti lo scorso anno nello stesso periodo compreso tra il 15 giungo e il 15 settembre. Dai dati diffusi agli organi di stampa emerge una sostanziale diminuzione dei reati riconducibili a minacce (passate da 64 a 39), lesioni dolose (da 59 a 40), rapine (da 25 a 13), e truffe informatiche (da 87 a 42). Risultati sostanzialmente positiva dove spicca un’intensa attività da parte degli agenti nel sequestro di sostanze stupefacenti: infatti nel periodo estivo dello scorso anno erano stati sequestrati circa 6 grammi, arrivati quest’anno a 425 grammi. Crescono invece i reati legati al furto passati da 1.434 a 1.541 ma anche il numero di patenti ritirate (10 nel 2009, 19 nel 2010)  e le persone denunciate a causa di guida in stato di ebbrezza o sotto l’effetto di sostanze stupefacenti. L’attenzione delle pattuglie si è però concentrata anche sui pubblici esercizi che ha portato alla sospensione di tre esercizi pubblici per 15 giorni a Martinsicuro. Soddisfazione ha inoltre mostarto il questore, Amalia Di Ruocco, per l’interesse mostrato dai cittadini per la Carta dei Servizi introdotta un anno fa per informare i cittadini su servizi e nuovi regolamenti introdotti dalle normative recenti evitanto così le file in questura per la semplice richiesta di informazioni. La carta dei Servizi è pubblicata sul sito della questura che ha registrato quest’anno più di 18mila accessi.

Leave a Comment