Passi carrabili: è regolare la scadenza fissata per domani

TERAMO – Passi carrabili: si deve pagare e presentare la documentazione entro la data prevista (domani, 30 settembre 2010). Lo dice l’assessorato comunale al Bilancio, in risposta a Federconsumatori che sosteneva che la norma prevede il pagamento dall’anno successivo alla decisione sul tributo locale. Non è così per l’assessorato, che spiega che “i regolamenti sulle entrate, anche se approvati successivamente all’anno dell’esercizio”, purchè entro la data fissata per la deliberazione del bilancio di previsione. Era stata invece accolta la richiesta, sempre secondo il comunicato diffuso dall’assessore Alfonso Di Sabatino Martina, di prorogare il termine per il pagamento. Ecco dunque che la scadenza per la Cosap (non Tosap, specifica l’assessore) è arrivata e entro domani si pagherà ma facendo riferimento al 1 gennaio scorso. Circa le vessazioni, dice poi la nota, di cui sarebbero vittima i cittadini non v’era alcuna possibilità di esentare i cittadini “dalla presentazione della documentazione di supporto prevista dalla normativa, in quanto essa era riferita ad autorizzazioni ormai datate (risalenti in alcuni casi addirittura agli anni ’90) ed era necessario verificare eventuali modifiche  dello stato dei fatti, in base anche all’art. 21 del Codice della Strada”. E infine l’assessore insiste sul criterio di equità e giustizia che muove l’azione amministrativa. “E’ maldestro, pertanto, il tentativo di voler configurare come vessatoria la meritoria azione intrapresa dall’amministrazione comunale, finalizzata alla verifica di situazioni datate più sostanziali che formali. Al contrario, questa operazione certosina condurrà alla rilevazione di tutti i passi carrabili irregolari e a garantire, in ultima analisi, che il cittadino perbene e rispettoso delle regole, non sia sistematicamente umiliato da comportamenti omissivi e frutto di furbizie”

Leave a Comment