Sequestrate due 'case chiuse'

SILVI – I carabinieri della stazione di Silvi Marina hanno posto sotto sequestro due appartamenti, in esecuzione di altrettanti provvedimenti emessi dal gip del tribunale di Teramo, nell’ambito dell’inchiesta "Non solo affitti" contro la prostituzione. La proprietaria degli immobili, una 70enne residente a Rimini, è stata denunciata a piede libero con le iptesi di reato di favoreggiamento e sfruttamento della prostituzione. Secondo quanto sostenuto nell’indagine, nelle due abitazioni, tenute sotto controllo dall’inizio del 2009, si esercita abitualmente l’attività di prostituzione. La proprietaria era stata già ‘avvisata’ di quanto accertato, attraverso due cosiddetti Provvedimenti di accertato meretricio (Pam): nonostante questi atti formali la donna, non avrebbe assunto iniziative di carattere civilistico nei confronti degli occupanti degli immobili ma anzi ne avrebbe rinnovato i contratti di affitto. Sulla situazione accertata erano stati presentanti anche alcuni esposti da parte dei residenti della zona. Nella stessa indagine nei mesi passati erano stati arrestati due agenti immobiliari.

Leave a Comment