La discarica di Grasciano e la crisi in provincia di Teramo in Consiglio regionale

TERAMO- Inizia domani la settimana politica all’Emiciclo con la seduta ordinaria del Consiglio regionale, convocato alle 11. Alle 15.00 è, invece, prevista la seduta di Question time. Mercoledì, alle 12, si riunisce la Commisisone Agricoltura e giovedì alle 10 la Commissione
Governo del territorio-Lavori Pubblici. All’ordine del giorno del Consiglio ordinario figurano  tra i documenti politici le interpellanze: sulla rimodulazione dei fondi PSR (per lo sviluppo rurale) 2007-2013, a firma di Giovanni D’Amico (PD); sul ritiro delle delibere relative ai ticket per i disabili, di Cesare D’Alessandro (IdV); sulla richiesta di informazioni urgenti in merito alla posizione del sub-commissario per l’attuazione del Piano di rientro e allo
storno di 20 milioni di euro dalle strutture dell’ex gruppo Villa Pini per il 2010, a firma di Claudio, Giovanni D’Amico e Camillo D’Alessandro (PD). Inoltre, ci sono in programma anche due interrogazioni, la prima sulla vicenda sanitopoli, presentata da Giovanni D’Amico
(PD) e, la seconda sul centro di ricerca scientifica in biotecnologia (CRAB), a firma di Luca Ricciuti (PdL). Per quanto riguarda i progetti di legge, il Consiglio regionale si
occuperà dell’intervento regionale in materia di acque minerali e termali, delle norme per la
definizione del calendario venatorio regionale per la stagione venatoria 2010-2011", e delle modifiche alla disciplina delle mostre, fiere ed esposizioni. Gli altri punti all’ordine del giorno riguardano: l’istituzione di una Commissione consiliare Speciale per monitorare il processo di ricostruzione, l’ istituzione di una Commissione d’Inchiesta su Abruzzo Engineering. Nel pomeriggio, seduta di Question time con interrogazioni a risposta immediata durante il quale saranno illustrate le interrogazioni riguardanti: l’emergenza precari (Antonio Saia , CI); la
discarica di Grasciano (Walter Caporale, LA Sinistra-Verdi SD), la vendita e riqualificazione dell’area ex Cofa di Pescara e rimozione dell’amianto (Marinella Sclocco, PD), il costo del
progetto CASE (Giuseppe Di Pangrazio, PD), il protocollo di intesa del 9.07.2010, per superare la crisi in provincia di Teramo (Claudio Ruffini, PD), la mancata presentazione del DPEFR
(Cesare D’Alessandro, IdV).

Leave a Comment