Trasporti: "Nessun treno soppresso"

TERAMO – Dall’11 ottobre saranno ripristinati sei treni sulle tratte Sulmona-L’Aquila e Avezzano-Cassino, sostituiti da Trenitalia con servizi autobus "per attività di manutenzione inderogabile" e mai cancellati dalle "strategie aziendali di Trenitalia". Gli ulteriori sette treni, ancora sostituiti, saranno reintrodotti l’11 dicembre. Lo ha reso noto l’assessore reginale ai Trasporti, Giandonato Morra, e il direttore Trenitalia Abruzzo, Cesare Spedicato, nel corso di una conferenza stampa congiunta. Nella quale Morra ha chiarito che si è trattato di sostituzione e non di soppressione “come qualche parte politica ha voluto far credere e abbiamo ottenuto da Trenitalia di facilitare ad ogni costo l’utenza di aree in sofferenza". "In Abruzzo, al di fuori del contratto di servizio con la Regione – ha dichiarato Spedicato – abbiamo investito sulle tratte di lunga percorrenza, come la Pescara-Roma, ben trenta milioni di lire per sostituire tutte le vecchie locomotive con materiale di ultima generazione. Si tratta del 464 ad azionamento elettronico che consentirà di migliorare la sicurezza e la puntualità negli orari". Il direttore Spedicato ha quindi aggiunto che nel caso della manutenzione in corso sulle tratte Sulmona/L’Aquila e Avezzano/Cassino si procederà a "rinnovare anche la copertura in tessuto dei vecchi sedili per la ecopelle, anche allo scopo di migliorare la pulizia sulle vetture". E proprio sulla pulizia, Spedicato ha rivendicato una definizione senza "tentennamenti delle condizioni dei treni abruzzesi. si possono definire puliti".

Leave a Comment