A vuoto le sedute del Consiglio regionale

TERAMO – Si sono concluse con un nulla di fatto la seduta ordinaria e quella dedicata al question time del Consiglio regionale d’Abruzzo. La riunione ordinaria è stata sciolta per mancanza del numero legale, non essendo sufficiente il numero dei consiglieri presenti in aula. Al momento dell’interruzione non era stato approvato alcun provvedimento tra i numerosi iscritti all’ordine del giorno. Nel corso del question time i rappresentanti della maggioranza di centrodestra hanno risposto a cinque dei dieci quesiti posti. Di fronte all’evidente improduttività del Consiglio sono esplose le opposizioni di centrosinistra. Il capogruppo del Pd, Camillo D’Alessandro, ha parlato di "chiara dimostrazione di una maggioranza che non c’è più, impegnata in tutte altre faccende e non a preoccuparsi del bene degli abruzzesi". "A nulla vale la giustificazione dell’assenza di alcuni assessori impegnati a Roma: il dato non è del tutto veritiero, perchè l’assessore Masci, ad esempio, è assente dal Consiglio perchè intervenuto all’inaugurazione di una struttura sportiva che ha visto la presenza del calciatore del Milan Ronaldinho". "Chiodi ci deve dire – ha concluso l’esponente dell’opposizione – se vuole continuare a trascinare la Regione in questo baratro".

Leave a Comment