Lotto Zero, la Soprintendenza sblocca il secondo tratto

TERAMO – La Sovrintendenza per i beni archeologici ha dato il via al completamento del secondo tratto del Lotto Zero, alla Cona. E’ infatti stato autorizzato il passaggio del tracciato stradale con il via libera all’eliminazione dell’interferenza costituita dalla strada romana rinvenuta alcuni mesi fa durante i lavori. L’autorizzazione prevede, su richiesta degli archeologici, la valorizzazione dei reperti antichi, quali la strada e il tempio romano. La notizia è stata comunicata nel corso della riunione del tavolo permanente sul Lotto Zero, al quale partecipa oltre al Comune anche l’Anas. E’ stato anche effettuato un sopralluogo al cantiere del primo tratto del Lotto Zero: in attesa di trovare una soluzione per lo svincolo della Gammarana, è stato stabilito che i lavori andranno avanti al fine di permettere l’apertura del Lotto Zero. Analoga decisione è stata presa per la realizzazione della rotonda di via Conte Contin, dove sarà posizionata la scultura di Mastrodascio spostata da piazza Garibaldi. Qui i lavori cominceranno tra fine ottobre e inizio di novembre. Nei prossimi giorni, infine, l’Anas presenterà al Comune il progetto e la data di inizio degli interventi previsti per l’allargamento di Ponte Vezzola e della rotonda al bivio per Scapriano e Castagneto: qui l’Anas ha garantito la realizzazione dei marciapiedi fino a Piano della Lenta.

Leave a Comment