L'ex ospedale psichiatrico si trasforma

TERAMO – Le prime ruspe per dare il via ai lavori di riqualificazione dell’ex manicomio dovrebbero mettersi in moto l’anno prossimo. Almeno è questo l’auspicio del sindaco di Teramo, Maurizio Brucchi, espresso nel corso della presentazione dei progetti individuati da Jessica, acronimo di uno strumento europeo che fa leva sulla creazione di un partenariato pubblico privato per attuare programma di riqualificazione urbana e che per Teramo si concentra proprio sull’area dell’ex-manicomio. Nelle ipotesi di progetto, seguito dall’assessore all’Urbanistica Corrado Robimarga, il complesso, che insiste su un’area di oltre 11 mila mq, avrà una destinazione mista, direzional, commerciale, residenziale per studenti e turistico ricettiva nell’ottica di un recupero di tipo prevalemtemente pubblico. Il fondo di investimentoe la validazione del programma ha la regia della Banca europea degli Investimenti (Bei) e vede come soggetto attuatore del progetto il Comune di Teramo per un importo complessivo di partenza di 37 milioni di euro. Di partenza perchè, lo strumento finanzario di Jessica, oltre a fungere da leva economica per l’attrazione di capitali, ha una rendicontazione che non passa per il patto di stabilità e questo concede al Comune una flessibilità diversa con ricadute positive "a cascata" anche per le proposte di riqualificazione urbana che riguardano le aree di Colleparco e di Colleattterrato. Il progetto di trasformazione dell’ex-ospedale psichiatrico potrebbe prevedere la valorizzazione di alcuni immobili comunali (mercato coperto e aòcuni stabili in via della Banca) ma anche della Provincia, come il Palazzo della Sanità, la sede centrale di via Milli e l’edificio ex Acli di via Trento e Trieste.In sostanza con Jessica prendono nuova linfa alcuni dei progetti che inizialmente erano inseriti nella Società di Trasformazione Urban. Rimane fuori l’ipotesi di interramento della Stazione ferroviaria. Sembrerebbe che le Ferrovie delo Stato non siano motivate a puntare sulla tratta teramana, ma il sindaco ha anticipato che presto ci saranno sviluppi per quanto riguarda la linea e che vedranno con ogni probabilità il coinvolgimento della Sangritana.

Leave a Comment