Cappellacci teme la “rabbia del Teramo"

TERAMO_ Nel derby in programma oggi pomeriggio allo stadio di Piano d’Accio fra Teramo e Sant i tifosi teramani ritroveranno un ex dai piedi buoni ed oggi aprezzato allenatore. Roberto Cappellacci è partito da Tortoreto, è stato lanciato dal Teramo e poi la parentesi a a Giulianova, tutto in un fazzoletto fatto di calcio. Ha vinto tre campionati con Teramo e F. Andria Roberto Cappellacci ha giocato 199 partite in serie B (6 gol), 203 in C1 (4 gol) e 38 in C2 (5 gol). Ha vinto tre campionati: uno a Teramo (in serie C2), due ad Andria (entrambi di C1). Oltre a queste due, Cappellacci (cresciuto nel Tortoreto in Seconda categoria) ha vestito anche le maglie di Barletta, Palermo, Piacenza, Modena e Reggiana. Poi la carriera da allenatore. Ed oggi ritrova il suo Teramo, emozione, battito di cuore, applausi per uno che è rimasto come quello che tutti hanno conosciuto un bravo ragazzo. E anche prima del derby con il Teramo Cappellacci non si è sbilanciato. Ha solo detto che teme "la rabbia del Teramo". La Sant oggi con il Teramo e poi domenica ospiterà la Samb. Ecco che allora la partita di oggi riveste davvero un interesse particolare, molto particolare. Ma resterà sempore una partita di pallone.

Leave a Comment