"Via dell'amore", Di Paolo: "La Regione non ha mai disposto il taglio degli alberi"

TERAMO – "La giunta regionale non ha adottato nessun provvedimento, né ha in animo di farlo, circa il taglio di alberi lungo la bonifica del Tronto per eliminare il rifugio di prostitute e dei loro clienti. Chi afferma il contrario lo fa per generare disinformazione divulgando notizie prive di ogni fondamento". Lo ha dichiarato l’assessore regionale ai Lavori pubblici, Angelo di Paolo, in risposta alle notizie riportate da organi di stampa nelle quali si parla di presunti provvedimenti adottati dalla giunta regionale d’Abruzzo contro le prostitute della bonifica e a favore del taglio di alberi. "Premesso che non sarebbe comunque un settore di competenza del nostro esecutivo, competente solo sulle esondazioni del fiume – ha aggiunto Di Paolo – tengo a precisare che nella riunione del 23 settembre, convocata dal questore di Teramo, alla presenza anche del Prefetto, si parlò di ordine e sicurezza pubblica e della necessità di un intervento di riqualificazione che avrebbe dovuto prevedere, tra l’altro, la rimozione di rovi ed erbacce ma mai si è parlato di taglio indiscriminato di piante ed alberi che è ben altra cosa. La verità è che chi sostiene diversamente e tira in ballo il governo regionale – ha concluso l’assessore – lo fa a scopi strumentali al solo fine di gettare fango su questa maggioranza manipolando una questione che sa essere di forte impatto sociale e di sicura risonanza".

Leave a Comment