Pari opportunità e rispetto delle differenze a scuola

TERAMO – Primo incontro, martedì pomeriggio, nella sede dell’istituto comprensivo di San Nicolò a Tordino, per il progetto “PER…corsi di parità” promosso dalla Provincia con lo scopo di diffondere la cultura di genere e delle pari opportunità partendo dalla scuola. Il progetto, rivolto in particolare ai ragazzi della 2° classe della scuola secondaria di primo grado, coinvolgerà – oltre a quello di San Nicolò – anche gli istituti di Alba Adriatica (qui la presentazione è prevista il 22 ottobre alle ore 18) e di Castiglione Messer Raimondo (la data è da definire), ritenuti rappresentativi sia per la collocazione territoriale sia per la tipologia demografica. Nelle tre scuole sarà attivato un percorso di conoscenza della realtà familiare tramite un questionario sulla conciliazione dei tempi di lavoro e di cura e tramite un’agenda settimanale da consegnare ai ragazzi (i quali la riempiranno in forma anonima) durante il previsto percorso formativo-didattico. I momenti formativi, rivolti anche al personale docente e non docente, saranno curati dal Servizio Parità e Pari Opportunità della Provincia e dall’Università degli Studi di Teramo. A gennaio inoltre sarà attivato anche un laboratorio teatrale sull’integrazione della donna nei vari paesi a cura dell’associazione teatrale “La Compagnia dei merli bianchi”. Terminato il percorso formativo, infatti, gli studenti metteranno in scena –nelle proprie scuole- uno spettacolo. L’iniziativa, informa una nota, è stata presentata dall’assessore al Lavoro, e alla Formazione, Eva Guardiani, dagli assessori del Comune di Teramo Piero Romanelli (Pubblica istruzione) e Mirella Marchese (Pari opportunità), dal dirigente dell’Ufficio Scolastico Provinciale, Lantino Romani, e dalla docente dell’Università di Teramo Fiammetta Ricci.

Leave a Comment