Corsi d'acqua: "Tante competenze, nessuna responsabilità"

TERAMO – "Mai più un caso di inquinamento-Vibrata, in materia di corsi d’acqua serve un riordino". E’ quanto ritiene in sostanza il gruppo del Pd provinciale dopo le note vicende di inquinamento ad Alba Adriatica che hanno portato la costa termana alla ribalta delle cronache. E proprio a questo proposito il capogruppo del Pd, Ernino D’Agostino ha presentato un’ordine del giorno che sarà sottoposto domani all’attenzione del Consiglio provinciale cn la quale si inende impegnare l’assemblea a proporre un protocollo d’intesa volto a individuare competenze e a definire un modello operativo per la gestione delle emergenze. Per il Pd va inoltre definito un programma straordinario di controllo e sollecitata la Regione per mettere a disposizione le risorse previste nell’intesa generale con ol Governo sulle infrastrutture (300milioni di euro) e nei Fas (70milioni di euro). Per il gruppo consigliare, sostenuto dal sindaco di Alba Adriatica, Franchino Giovannelli, e dal consigliere regionale Claudio Ruffini, è necessario intervenire adesso con una progammazione per evitare il ripetersi di danni gravissimi all’immagine come quanto accaduo dopo ferragosto ad Alba e Martinsicuro che ha portato alla revoca della Bandiera Blu. "Vanno fatti investimenti subito – ha dichiarato D’Agostino – e questi non possono ricadere solotanto sulla Ruzzo Reti anche perchè inevitabilmente si tradurrebbero in aumenti delle tariffe che in un momento di crisi le famiglie non si possono permettere". Intanto, proprio a proposito di investimenti, il Ruzzo nell’ultimo Cda ha approvato il progetto preliminare per il miglioramento del depuratore consortle di Alba e Villa Rosa, ed entro dicembre dovrebbero andare in appalto i lavori. Bene dunque il raggiungimento di un intesa per Ruffini secondo il quale però bisogno intervenire adesso con opere di riqualificazione ambientale. "Servono nuovi depuatori – ha dchiarato Ruffini – Chiodi mantenga le promesse fatte a ridosso dell’emergenza, e visto che i fondi ci sono potrebbe intanto chiedere un anticip alle banche". Lavoro ancra serve per eliminare le sovrapposizioni di competenze che, come ha dichiarato Giovannelli, evidenziano alle fine poche responsabilità. Infine il Pd ha sostenuto la necessità di intensificare i controlli e le sanzioni sugli scarichi abusivi, ma anche una campgna pubblicitaria forte che restituisca "dignità e verità" alla costa teramana.

Leave a Comment