Teramo ospita i campionati mondiali di Torball

TERAMO – Si tiene per la prima volta a Teramo dal 29 al 31 ottobre il settimo campionato mondiale di Torball, una dispciplina sportiva praticata da non vedenti e ipovedenti e che prevede l’uso di una palla al cui interno ci sono dei campanelli per poter essere percepita dai giocatori che si fronteggiano completamente bendati per essicurare a tutti una condizione di parità nella competizione. L’iniaitiva, sostenuta dal Comune di Teramo, è nata su impulso dell’Unione italiana ciechi di Teramo che negli anni ha schierato giocatori che hanno permesso alla società di Torball di Teram di vantare risultati prestigiosi. La presentazione dellìevento ci sarà venerdì 29 ottobre in piazza Martiri dove le squadre, provenienti da Francia, Austria, Germania, Belgio, Ungheria, sfileranno per ricevere i saluto del sindaco di Teramo Maurizio Brucchi. Le gare, maschili e femminili, si terranno invece nei palazzetti di San Nicolò e Acquaviva il sabato e la domenica successivi. Il campo di gioco, diviso in due metà, è lungo 16 metri e largo 7 metri. Al centro del campo sono presenti tre cordicelle tese a una quarantina di centimetri da terra al di sotto delle quali deve rotolare la palla. Nel ringraziare le societa teramane che hanno garantito la disponibilità delle strutture durante i mondiali, l’assessore agli Eventi, Guido Campana, si è dichiarato particolarmente orgoglioso di ospitare un disciplina nata per i disabili ma che auspica possa diventare un ‘opportunità per favorire l’integrazione con le persone normodotate.

Leave a Comment