Rifiuti, Di Stefano: "Mai convocato dai Pm"

TERAMO – Il senatore Fabrizio Di Stefano ha diffuso una nota in cui sottolinea "di non aver ricevuto, così
come nella scorsa occasione del 29 ottobre, alcun atto ufficiale da parte della Procura stessa. Un comunicato diffuso dopo che stamane era giunta notizia di un ulteriore rinvio dell’interrogatorio in procura del senatore davanti al pool formato dal procuratore Nicola Trifuoggi e dai Sostituti Anna Rita Mantini e Gennaro Varone sull’inchiesta legata ai rifiuti.  "A tal proposito e a scanso di ulteriori equivoci – prosegue la nota – il senatore ha dato mandato ai propri legali di depositare, già nelle prime ore di questa mattina, una sua memoria in merito, con cui ritiene di aver chiarito la propria posizione chiedendo così l’archivizione del procedimento penale a suo carico". La nota è stata diffusa "al fine di evitare che alcuni organi di stampa, ancora una volta impropriamente, facciano riferimento a una volontà del senatore, del tutto inesistente, di non comparire nelle sedi competenti".

Leave a Comment