Quali prospettive per il Pdl? Le risposte a Sant'Egidio con Maurizio Gasparri

TERAMO – Le prospettive politiche del Pdl sul territorio alla luce dello burrasca innescata dallo strappo di Fini con il Governo, ma anche il lavoro e la sicurezza in provincia di Teramo, saranno i temi al centro di un incontro pubblico convocato a Sant’Egidio venerdì (ore 18,30 Ristorante “Le mimose”) alla presenza del presidente del gruppo Pdl in Senato, Maurizio Gasparri. Un momento di confronto fortemente sollecitato dal consigliere regionale Emiliano Di Matteo, per rilanciare, dopo il divorzio annunciato con Fini, il radicamento e l’attrattività del Pdl, “un partito – dice Di Matteo – che non ha perso la sua spinta propulsiva verso la società civile e che rimane l’unico in grado di dare risposte e nuove opportunità di crescita economica al territorio”. Il dibattito pubblico sarà anticipato da un momento tecnico in programma alle 17 ad Ancarano alla sola presenza dei sindaci della Vibrata che sottoporranno al senatore Gasparri le aspettative e i quesiti sulle dinamiche amministrative locali ma anche le necessità più stingenti come la presenza di un commissariato di Polizia sulla costa e la salvaguardia dell’Atr e dei lavoratori. Il dibattito pubblico sarà invece il momento utile per i militanti, ma anche per i simpatizzanti, per individuare insieme una prospettiva, ma anche per sviscerare i problemi interni al partito, problemi che per Di Matteo passano per un riequilibrio territoriale della Val Vibrata negli assetti politici. Al dibattito, durante il quale interverrà il governatore Gianni Chiodi, parteciperanno anche i senatori Filippo Piccone, Fabrizio Di Stefano, Paolo Tancredi e l’assessore regionale Giandonato Morra.

Leave a Comment