Asl, nel totomanager torna anche Cantagalli

TERAMO – Non si sbottona il presidente della Regione, Gianni Chiodi, sul nome del nuovo direttore generale della Asl di Teramo. Alla domanda:”Sarà una persona del territorio? Lo si saprà lunedì dopo la riunione di Giunta”? Chiodi si è limitato a rispondere: “il nome arriverà”.  Si, ma sarà di Teramo? “Sarà bravo” risponde il governatore. Se il governatore dunque non parla, più sbilanciato è il centrodestra teramano, che si dichiara fortemente orientato a sottoporre a Chiodi non solo “un manager del territorio”, ma un candidato preciso, l’ex assessore comunale al Bilancio, Fernando Cantagalli. Secondo le indiscrezioni circolate (o fatte circolare ad arte) ieri, nel corso di una riunione, i consiglieri comunali di maggioranza si sarebbero dichiarati favorevoli ad appoggiare Cantagalli e a spingere la sua candidatura nei prossimi giorni verso il presidente “amico” Gianni Chiodi. Una disponibilità che Cantagalli aveva ritirato in estate dopo che sia lui che il Governatore avevano colto la freddezza di alcuni esponenti del Pdl, tra cui, come i più ricordano, lo stesso assessore regionale alla sanità Venturoni, che oggi è un problema per ovvi motivi superato. Dunque tra intenzioni dichiarate, rimangiate e poi ritrovate, nel gioco delle ultime ore di attesa per la nomina del manager Asl rientra, o si vuole far credere che rientri, addirittura Fernando Cantagalli. Sempre che Chiodi alla nomina assolva realmente lunedì prossimo.

Leave a Comment