Cabaret, danza e pittura per l'arrivo di San Berardo

TERAMO – Teramo Nostra saluta l’arrivo della festa di San Berardo con una serie di iniziative all’insegna della pittura, della danza e della letteratura in programma la sera della festività del santo patrono nella Sala Polifunzionale della Provincia che per l’occasione si trasformerà in una galleria d’arte. La manifestazione sarà presentata dall’artista e comico teramano Marco Ferrari. Numerosi artisti della provincia teramana hanno accolto l’invito di Teramo Nostra di realizzare, in piena libertà tecnica ed interpretativa, opere d’arte ispirate al “Miracolo di San Berardo”. L’associazione ha inoltre rinvigorito i rapporti con il territorio ed i giovani studenti del liceo artistico di Teramo, coordinati dal professore Marco Pace, che si sono cimentati con passione su un tema dai risvolti storici, culturali e religiosi particolarmente significativi per il capoluogo. Dopo una performance di danza e la presentazione dell’ultimo libro di Marcello Maranella, direttore del Parco Nazionale Gran Sasso e Monti della Laga, dal titolo “A contar camosci sulla Conca del Sambuco”, l’iniziativa si concludera con la consegnati di alcuni riconoscimenti per l’impegno profuso nei confronti della città. I riconoscimenti saranno in particolare attribuiti all’onorevole Elisabetta Zamparutti, dei Radicali Italiani, al direttore dell’Istituto Zooprofilattico Vincenzo Caporale, al rettore dell’Università di Teramo Rita Tranquilli Reali, e al direttore del trimestrale Teramo Nostra, Cosima Pagano. L’appuntamento nella Sala Polifunzionale è per domenica 19 dicembre alle 20.30.

Leave a Comment