Una "donna cavaliere" in Provincia

TERAMO – Il Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, ha conferito l’onorificenza di “Cavaliere al Merito della Repubblica Italiana” al segretario generale della Provincia di Teramo, Gianna Becci. Istituito nel 1951, l’onorificenza al merito è il primo fra gli Ordini nazionali ed è destinato a "ricompensare benemerenze acquisite verso la Nazione nel campo delle lettere, delle arti, della economia e nel disimpegno di pubbliche cariche e di attività svolte a fini sociali, filantropici ed umanitari, nonché per lunghi e segnalati servizi nelle carriere civili e militari."Alla dottoressa Becci il riconoscimento è stato conferito, su proposta del Sindaco di Recanati, per l’attività e i risultati raggiunti nel Comune marchigiano per il periodo nel quale vi ha prestato servizio. La cerimonia ufficiale per la consegna del “cavalierato” si è svolta la settimana scorsa alla Prefettura di Ancona: la Becci è stata l’unica donna a ricevere “le insegne”.

Leave a Comment