Giocattoli consegnati a scuola dal Pd: interviene il sindaco

Nella vicenda della scuola di Ancarano entra una inchiesta dei Vigili urbani. Ieri abbiamo pubblicato una nota di alcuni genitori di alunni della scuola materna di Ancarano che lamentavano l’ingresso a scuola, non autorizzato, del segretario locale del Pd, Stefano Di Girolamo. L’esponente politico avrebbe consegnato gipocattoli ai bambini per Natale , giochi che poi, peraltro, avrebbe ritirato. Oggi, come era prevedibile, interviene il sindaco di Ancarano, Pietrangelo Panichi. Ad Ancarano il Pd è all’opposizione. "In riferimento alla polemica sui regali consegnati dal circolo del Partito Democratico di Ancarano ai bambini della scuola Materna, in qualità di Sindaco – recita la nota – sono a precisare che la Polizia Municipale ha accertato che il signor Di Girolamo è entrato nella scuola con dei pacchi ed ha consegnato i regali, violando tutte le procedure necessarie per l’accesso ai locali scolastici. I genitori hanno quindi chiesto all’amministrazione comunale le motivazioni per cui il circolo del Pd di Ancarano cerca di strumentalizzare i bambini dell’asilo ai fini politici, il perché  dei regali consegnati e poco dopo ritirati e la natura delle loro composizione. A questo punto credo che il signor Di Girolamo debba dare delle spiegazioni a tutti i genitori e debba dire in modo inequivocabile che il suo è stato soltanto un atto politico a dir poco strumentale a discapito dei bambini della nostra comunità. Lo stesso Di Girolamo deve anche avere il coraggio di ammettere  che ha sbagliato e trarne le dovute conseguenze visto che, in qualità di segretario è il rappresentante di un grande partito".

Leave a Comment