La Polizia educa i giovanissimi alla legalità

Progetto "Educazione alla legalità" – Anno scolastico 2010/2011 – I concorsi

 

 

La Polizia di Stato anche per quest’anno scolastico indice, nell’ambito del progetto di Educazione alla legalità, due concorsi destinati agli Istituti scolastici dellaProvincia. Il primo è rivolto agli studenti delle scuole primarie (elementari) e secondarie di primo grado dal titolo "Attraverso il web, Noi…". L’iniziativa avrà come obiettivo quello di stimolare i minori a riflettere in maniera creativa attraverso le arti grafiche, gli elaborati e gli strumenti multimediali sulla percezione dell’esistenza di un mondo virtuale e delle regole da rispettare per navigare sicuri in rete. L’intenso rapporto che il bambino instaura con il mondo virtuale è un aspetto fondamentale da curare per il sano sviluppo psicologico. L’ambiente virtuale, infatti, affianca i luoghi del suo vivere quotidiano proponendosi a volte come alternativa. I lavori prodotti, individuali o di gruppo, potranno concorrere per le tre categorie: opere letterarie (giornalismo, saggistica, ecc.), arti figurative e multimediali o cinetelevisive, e dovranno arrivare in Questura entro il 10 aprile 2011. Il secondo è rivolto agli studenti delle scuole secondarie di secondo grado e avrà per tema "Insieme è meglio. C’è più sicurezza insieme" ai giovani". Gli alunni che si iscriveranno a partecipare a quest’ultimo concorso discuteranno tra loro e con la Questura, attraverso un blog, di argomenti di attualità e di loro interesse nell’ambito del tema centrale. I docenti referenti dovranno comunicare l’adesione all’URP (tel.0861/259435) entro il 10 gennaio 2011 perché verranno convocati in Questura per ricevere le istruzioni tecniche di partecipazione. Per entrambi i concorsi una Commissione presieduta e nominata dal Questore sceglierà i lavori migliori che saranno premiati a fine anno scolastico con premi messi, anche per quest’anno, a disposizione dall’Associazione Industriali di Teramo.

 

 

Leave a Comment