Catarra: «Chi accusa è chi ha provocato i guasti»

TERAMO – «Mi sarei aspettato un atteggiamento politicamente più onesto da parte di chi ha sottratto alla Provincia ogni competenza sui rifiuti, ha creato una schiera di precari, ha annunciato quattro anni fa che il quarto lotto della Teramo-mare era cosa fatta». Non si fa attendere la replica del presidente della Provincia, Valter Catarra, alle accuse formulate ieri dal Partito Democratico che aveva parlato di “bilancio vuoto, di Catarra suddito di Chiodi e giunta immobile": «Non ho mai parlato con toni trionfalistici – afferma Catarra -, al contrario ho contestualizzato il nostro operato in un quadro di emergenze che per molti cittadini ha risvolti pesanti. Siccome credo che l’onestà intellettuale, personale e politica, valga più della demagogia e che ad alcuni di questi problemi, purtroppo non a tutti, si possa trovare una soluzione se si esce dalla logica delle parti, e l’emergenza rifiuti è un esempio concreto di quanto affermo, al PD teramano, nonostante tutto, rivolgo un invito: l’unico confronto possibile è su piattaforme programmatiche concretamente calate sui nodi locali come abbiamo fatto per crisi economica e rifiuti: abbiamo messo in campo le nostre idee e abbiamo accolto quelle della minoranza che ci hanno convinto. Credo che soprattutto i cittadini ci sarebbero grati perché ho il sospetto che anche loro siano abbastanza stufi di una politica che pare tagliata più per fare notizia che per produrre risultati”.

 

 

 

Leave a Comment