A Castrogno la maglia nera per numero di tentati suicidi

TERAMO – "Pericolosissima la situazione per sovraffollamento e promiscuità nelle Carceri di Teramo, Lanciano e Sulmona". Lo afferma il Segretario Generale della Uil Pa Penitenziari, Eugenio Sarno, in una nota con cui denuncia, al 31 dicembre 2010, un indice di sovraffollamento medio del 30,5%. "La presenza di 460 detenuti in più rispetto alla capacità ricettiva massima degli istituti di pena abruzzesi, rilevata al 31 dicembre – afferma Sarno -, è la fotografia più nitida dell’universo carcere  e dell’ anno che si è lasciato alle spalle, connotato da proteste, morte e violenza".  I dati diffusi dalla Uil Pa indicano la presenza, a fine 2010, di 1967 detenuti (1904 uomini, 63 donne). Maglia nera per sovraffollamento a Lanciano (89,5%), seguito da Teramo (73, 2%) e Chieti  (69,9%). Gli istituti non sovraffollati (o con saldo negativo rispetto alle capienze regolamentari) risultano essere Pescara ed Avezzano. "Ma – spiega Sarno – quest’ultimo è ancora in fase di organizzazione operativa dopo la recente riapertura". "I suicidi in cella sono stati quattro (2 a Sulmona, uno a L’Aquila ed uno a Teramo) – prosegue il segretario generale del sindacato -. In tutti gli istituti (tranne Avezzano) si sono verificati almeno due tentati suicidi, per un totale complessivo pari a 43 (18 a Teramo, 14 a Sulmona, 6 a L’ Aquila, 2 a Lanciano, uno a Chieti, Pescara e Vasto). I detenuti salvati in extremis dal suicidio da parte della polizia penitenziaria sono stati 16 . Gli atti di autolesionismo ammontano a 235 (messi in atto in sette diversi istituti). I detenuti che hanno fatto ricorso a scioperi della fame sono risultati essere 341. Gli atti di aggressione perpetrarti in danno di poliziotti penitenziari ammontano a 11 (4 a Teramo, 3 a Sulmona, 2 a Lanciano, 1 a L’Aquila e 1 a Vasto)". "Dati che si commentano da soli" per il segretario della Uil secondo il quale occorrono urgentemente investimenti in mezzi, organici e risorse per ridare fiato al sistema "verso il quale non si scorgono segnali positivi".

Leave a Comment