Un nuovo ripetitore telefonico ad Arsita

TERAMO – Su sollecitazione del Corecom (Comitato per le Comunicazioni dell’Abruzzo ) è attivo dal 1 gennaio ad Arsita un nuovo ripetitore per la telefonia mobile (operatore Telecom). Un grande risultato per il piccolo Comune della Vallata del Fino dove la mancanza della copertura di segnale di un qualsiasi operatore della telefonia mobile causava notevoli disagi alla comunità.Il Comune di Arsita è inoltre l’unico centro della vallata ad essere stato inserito nel così detto “cratere sismico”.“La prima richiesta del comune di Arsita di istallare un ripetitore per la telefonia mobile risale al 1996 – spiega il sindaco di Arsita Enzo Lucci –. Tale richiesta però non era stata mai accolta perché l’investimento era ritenuto dagli operatori poco interessante. Nel settembre 2010 – prosegue il sindaco – abbiamo chiesto l’intervento del Corecom Abruzzo attraverso il suo presidente, Filippo Lucci, il quale si è immediatamente attivato con i vertici di Telecom Italia riuscendo in tempi brevi a risolvere questa annosa problematica senza incidere sulle casse del comune”. “La vallata del Fino – osserva il presidente del Corecom Abruzzo Filippo Lucci – è storicamente un territorio isolato con gravi difficoltà di comunicazioni stradali. Sappiamo oggi quanto sia importante l’uso del telefonino per i cittadini e con questo piccolo intervento – aggiunge Lucci – abbiamo risolto una problematica per la comunità arsitana e, molto probabilmente, per tutta l’area montana frequentata anche da cacciatori, raccoglitori di funghi e turisti”.

 

Leave a Comment