Giulianova: "Per Mastromauro gli assessori non sono tutti uguali"

TERMO – Maggiore impegno verso i giovani, i problemi del lavoro e i servizi al territorio chiedono gli esponenti della lista Obiettivo Comune intervenuti per stigmatizzare quelle che ritengono “le uniche priorità” del sindaco di Giullianova, Francesco Mastromauro: scuole, calcio e la salvaguardia dell’ospedale. “In città non si parla d’altro – si legge nella nota diffusa da Obiettivo Comune – chiediamo al sindaco se era meglio l’offerta “ Del Turco” che prevedeva 35 Ospedali nella Regione Abruzzo oppure il nuovo Piano Sanitario Regionale “ Chiodi” con 9 Ospedali per acuti nella Regione Abruzzo e tra questi, due nella Provincia di Teramo ( uno dei due a Giulianova)? E’ meglio una buona offerta scolastica per i nostri figli o una presidenza in più ? Signor Sindaco – prosegue il comunicato – meglio impegnarsi finanziariamente nel calcio o investire in qualche posto di lavoro in più?” . Obiettivo comune ritiene ancora che l’agenda politica del sindaco dovrebbe dare priorità all’occupazione, di riqualificazione della zona industriale, di risanamento di alcune aree dove l’emergenza ambientale è evidente, della pulizia della città. Critiche ancora al sindaco sulla scelta di far rappresentare l’amministrazione giuliese, nel corso di un dibattito televisivo sulla scuola, dall’assessore Forcellese, (deleghe alla Trasparenza, Reperimento risorse, Turismo e Attuazione del programma amministrativo). “Preso atto dell’indisponibilità del Sindaco a parteciparvi, non sarebbe stato meglio se la presenza fosse stata affidata all’assessore competente, vale a dire Crescentini? – conclude Obiettivo Comune -. L’impressione è che il primo cittadino abbia ormai fatto una tabella tra assessori “in grado di…. “ed “assessori non in grado”. E se l’allargamento della maggioranza è ancora un punto interrogativo, la volontà di estenderla è chiaro sintomo di crisi”.

Leave a Comment