Schizza il ricorso alla cassa integrazione, l'allarme della Cgil

TERAMO – La Cgil di Teramo torna a lanciare l’allarme sulla crisi delle famiglie tramane dopo i dati diffusi dall’Inps sul ricorso agli ammortizzatori sociali in Abruzzo. Dati che evidenziano come il ricorso alla cassa integrazione straordinaria (“l’anticamera dei licenziamenti” per il segretario Cgil Teramo, Giampaolo Di Odoardo) sia aumentato nel giro di un anno del 287% passando da 2.187 ore autorizzate nel 2009 a 8.469 ore autorizzate nel 2010. “Piove sul bagnato, anzi diluvia – commenta il segretario Cgil Giampaolo Di Odoardo – I dati sugli ammortizzarori sociali testimoniano che in provincia di Teramo il massacro sociale continua in maniera esponenziale con una spietatezza ed un suo procedere crudele e inesorabile che dovrebbe scuotere le coscienze di tutti ancor più delle istituzioni, della società degli intellettuali, degli uomini di cultura, degli economisti, di chi opera nel sociale”. “Ormai da due anni – prosegue il segretario della Cgil – si stanno distruggendo sogni, speranze, illusioni e le famiglie non ce la fanno più”. “Oggi ci asteniamo da ulteriori commenti – i numeri parlano da soli”.

Leave a Comment