Minacciano il connazionale per avere il risarcimento dell'assicurazione

ROSETO – Due operai rumeni residenti a Roseto sono stati arrestati in flagranza di reato dai carabinieri della locale stazione con l’accusa di concorso in estorsione. S.I., 50 anni e H.B.M. (30), sono stati bloccati mentre ritiravano da un loro connazionale la somma di 2.500 euro in contanti, denaro che i due avevano preteso dietro minaccia dall’uomo che avevano aiutato nel disbrigo di alcune pratiche relative a un incidente stradale. La somma era infatti l’ammontare del risarcimento assicurativo che l’uomo aveva incassato e che i due connazionali, dopo aver finto di aiutare l’amico, avevano chiesto. La vittima delle minacce si era così rivolto ai carabinieri che nel pomeriggio di ieri hanno organizzato la trappola nei confronti degli estorsori che sono stati sorpresi al momento della consegna del denaro. I due sono stati rinchiusi nel carcere di Castrogno a disposizione del magistrato.

Leave a Comment