Turismo, presenze in aumento. Teramo sul podio

TERAMO – Flussi turistici in aumento, in Abruzzo, nel 2010: le presenze italiane ed estere hanno fatto registrare un +10,62% rispetto al 2009, gli arrivi +12,26%. Sul podio è la provincia di Teramo dal momento che in termini di presenze ha fatto un registrare un +14,67%, seguita da Chieti con il +10,85%, Pescara +0,31% e L’Aquila -2,96%."Nonostante l’anno non sia stato sempre propizio dal punto di vista meteorologico – ha detto, in conferenza stampa, l’assessore regionale al Turismo, Mauro Di Dalmazio – siamo riusciti a tornare ai dati del 2008". Riguardo all’Aquila, l’assessore ha ricordato che sul territorio molte strutture ricettive sono ancora inagibili dopo il terremoto del 2009. Stando ai dati diffusi dalla Regione, gran parte dei turisti stranieri è giunta da Germania, Svizzera, Paesi Bassi, Francia. Gli italiani sono arrivati da Lazio, Lombardia, Campania,Puglia. Per Di Dalmazio, i dati sono "ottimi". Per il 2011, ha sottolineato l’assessore, non si punta alla promozione fine a se stessa, ma alla creazione di un prodotto "godibile e attraente. In questo senso dobbiamo lavorare sui settori strutturali del turismo: dalla formazione alla mobilità, alle strade, all’incoming, alla qualità dei
servizi". Di Dalmazio ha inoltre tenuto precisato come l’Abruzzo, nonostante una condizione economica disastrosa rispetto al passato e la carenza, negli ultimi tre anni, di fondi destinati alla promozione, sia riuscita a ottenere risultati positivi. "Molte dipendo – ha osservato – da come le risorse vengono utilizzate"."Quest’anno l’Abruzzo non parteciperà alla Bit". Ha ancora annunciato l’assessore, nel corso della conferenza stampa. "Le condizioni finanziarie della Regione consentirebbero la partecipazione alla Bit – ha dichiarato Di Dalmazio -, ma in maniera tale che le risorse sarebbero sostanzialmente assorbite per l’80 % da questa attività. Abbiamo misurato dei gradi di ritorno maggiore – ha proseguito – da altre fiere e da altre manifestazioni sulle quali andremo ad investire, così come organizzeremo degli eventi nuovi, originali e specifici che riguarderanno solo l’Abruzzo". L’assessore ha annunciato che sono in preparazione in particolare due eventi di carattere nazionale, l’uno si svolgerà in Abruzzo, mentre l’altro fuori regione.

Leave a Comment