Buio, lesioni e degrado a Corso Porta Romana

TERAMO – “Si inaspriscono le condizioni di degrado a Corso Porta Romana”. A denunciarlo è l’associazione Teramo Vivi Città alla presenza di alcuni residenti della via e del segretario comunale del Pd, Alberto Melarangelo, nel corso di una conferenza stampa nella quale l’associazione torna a parlare di “promesse mancate” da parte dell’amministrazione comunale. L’occasione è offerta nuovamente dalle proteste dei residenti, in particolare della tabaccheria Vallone (proprietaria della casa puntellata), preoccupati dalle vibrazioni procurate dai lavori della rotonda per il Lotto Zero. “Chi ci garantisce – dichiara Teramo Vivi Città – che le condizioni degli edifici non siano ulteriormente peggiorate?”. Una protesta, quella del presidente dell’associazione, Marcello Olivieri, che si estende anche al fatto che, da circa sei giorni, Porta Romana sarebbe rimasta al buio. Gli impianti di illuminazione sembrerebbero essere rimasti spenti per problemi legati alla realizzazione della rotonda e della galleria procurando la preoccupazione dei residenti vittime di numerosi furti nella zona negli ultimi anni. A questo, per Teramo Vivi Città, si aggiunge il fatto che i residenti notano da tempo il transito di numerosi mezzi pesanti lungo la via responsabili di una serie di buche e lesioni del manto stradale pericolose per i pedoni e per chi va in bicicletta. “Durante la campagna elettorale – ha dichiarato ancora Olivieri – il sindaco e alcuni componenti della Giunta – avevano promesso programmi di riqualificazione per Corso Porta Romana. Premesse alle quali non è stato dato seguito, anzi le condizioni sono ulteriormente peggiorate a discapito della sicurezza dei cittadini”.

Leave a Comment