"Linea Verde" punta i riflettori sulle tipicità teramane

TERAMO – Le telecamere di Linea Verde approdano a Teramo per accendere i riflettori sulle bellezze storiche, monumentali e paesaggistiche del territorio in un lungo viaggio tra i prodotti, i sapori, le tradizioni della nostra terra. La conduzione è affidata a Elisa Isoardi con la partecipazione di Fabrizio Gatta. E i due conduttori, insieme alla troupe e ai registi, da domani e fino a venerdì gireranno nella nostra provincia la puntata che andrà in onda il 6 febbraio alle 12.20 su Rai Uno dal titolo “Dal mare alla montagna in cinquanta chilometri”. Si comincia con il mare e la pesca delle vongole: focus sul nostro prodotto ittico di punta, la venus gallina. Sulla motovedetta della Guardia Costiera la conduttrice Elisa Isoardi avrà modo di parlare della realtà marinara e del lavoro che stanno svolgendo il Parco Marino del Cerrano e l’Istituto zooprofilattico “Caporale”. Poi Fabrizio Gatta sarà a Castelli per mostrare la centenaria tradizione ceramica e quindi a Teramo per raccontare l’esperienza del Mercato contadino. Durante il suo viaggio, Linea Verde, visiterà anche aziende e produttori locali. Con l’elicottero, la Isoardi, sorvolerà numerose aree della provincia da Civitella del Tronto alla vallata del Vomano, soffermandosi sulle eccellenze del patrimonio artistico e storico citando, fra le altre, l’Abbazia di Propezzano e la chiesa di san Clemente. Nel gran finale si “scende” dentro i calanchi di Atri per risalire e atterrare a Piazza Duchi D’Acquaviva. Qui, oltre ad una visita ai laboratori artgianali di liquirizia, andranno in scena tutti i sapori della provincia teramana nella classica tavolata finale della trasmissione.

Leave a Comment