Disagi ad Atri per la neve, a farne le spese soprattutto i disabili

TERAMO – Disagi e pericoli legati alle precipitazioni nevose dello scorso fine settimana non sarebbero stati adeguatamente prevenuti dal Comune di Atri e dalla Provincia di Teramo bacchettati dal circolo del Pd di Atri sulla gestione dell’emergenza. “Neve e il gelo erano ampiamente previsti, il sale andava sparso prima delle nevicate per evitare la formazione di ghiaccio pericoloso sia per i pedoni che per gli automobilisti – dichiara in una nota il segretario Herbert Tuttolani – alcuni tratti della SP 28 e della SP 553 sono quasi impraticabili per la presenza di lastre di ghiaccio e quasi tutte le arterie del comprensorio costituiscono un’insidia per gli automobilisti”. Il segretario del Pd si concentra tuttavia sui cumuli di neve sui marciapiedi e nelle aree di sosta non ancora rimossi dagli enti preposti e particolrmente insidiosi per i disabili. Tuttolani a questo proposito evidenzia il caso dell’Agenzia delle Entrate, il cui accesso è impedito alle carrozzine dalla presenza di neve sullo scivolo. “Per la fine di questa settimana e l’inizio della prossima sono di nuovo previsti nuovamente neve e gelo – dichiara infine il segretario del Pd – auspico che questa stavolta ad Atri il sale venga sparso anticipatamente su tutte le strade “.

 

Leave a Comment