Atr, l'obiettivo è la salvaguardia dei livelli occupazionali

TERAMO – Preoccupazione per i lavoratori è emersa oggi da parte dei sindacati nel corso di un confronto con la Provincia avvenuto, questa mattina, nella sede dell’ente, per condividere una linea comune in vista della prossime scadenze che interesseranno il gruppo Atr, attualmente in amministrazione straordinaria. All’esito del bando di vendita infatti sono arrivate offerte di acquisto alcune interessate all’intero gruppo, altre che riguardano esclusivamente un ramo d’azienda e che attendono ancora di essere valutate per effettuare l’aggiudicazione. Sul futuro del polo di Colonnella, inoltre, è prevista una riunione presso il Ministero dello sviluppo economico che si terrà nelle prossime settimane. I sindacati, dal canto loro, auspicano che nelle more dell’aggiudicazione si tenga conto dell’esigenza di salvaguardare i livelli occupazionali e le prospettive di rilancio del polo del carbonio in Val Vibrata. Si è valutata inoltre l’esigenza di approfondire la questione degli ammortizzatori sociali nella fase di accompagnamento dei lavoratori. “La riunione – ha dichiarato al termine il presidente della Provincia, Valter Catarra – è stata utile per prepararci al tavolo ministeriale che si terrà prossimamente. La linea dei sindacati, che noi sposiamo integralmente e per la quale ci siamo sempre battuti, è quella di lavorare affinchè un’azienda solida rilevi l’Atr offrendo ampie garanzie di investimenti e di occupazione".

Leave a Comment