Inseguita e arrestata la banda del rame

TERAMO – I carabinieri della stazione di Tortoreto in collaborazione con quelli del nucleo operativo della compagnia di Alba Adriatica, hanno arrestato in fragranza di reato tre romeni ritenuti i componenti di una banda specializzata nel furto di rame e cavi elettrici. E.S.B. 30 anni, residente in provincia di Messina, I.G.Z. (20) e G.D. (20), entrambi residenti a Pescara, sono stati bloccati al termine di un inseguimento scattato alle prime luci dell’alba di stamani, nella contrada Terrabianca di Tortoreto. I militari li hanno intercettati dopo la segnalazione di un imprenditore edile nel cui cantiere a qualche chilometro, sulla fondovalle del Salinello, i tre erano stati notati poco prima. A bordo dell’autovettura su cui viaggiavano c’erano cavi elettrici pronti per la messa in opera e trafugati anche dai mezzi movimento terra del cantiere da cui avrebbero poi ricavato il rame molto ambito al mercato nero. La merce, del valore di circa 3.000 euro, è stato restituito all’imprenditore e i tre sono stati rinchiusi nel carcere di Castrogno a disposizione del magistrato.

Leave a Comment