Abruzzo più forte in una federazione di Regioni

TERAMO – “Mettiamo insieme le forze per fare più forte l’Abruzzo”. E’ con questo slogan che il Pd lancia il progetto della “Marca Adriatica”, una federazione di regioni (Abruzzo, Molise, Marche, Puglia) per la promozione e il rilancio del territorio attraverso iniziative di cooperazione interregionale. Il progetto verrà illustrato domani, a partire dalle 17,30 in un convegno che si terrà al Parco della Scienza e a cui parteciperanno, oltre ai rappresentanti provinciali e regionali del Pd, anche Michele Emiliano, sindaco di Bari, e Gian Mario Spacca, Presidente delle Marche, una delle regioni ritenute dal Pd un esempio per quanto riguarda l’internazionalizzazione. Saranno presenti anche gli esponenti del mondo dell’imprenditoria nazionale, come il presidente dell’Unione industriali d’Abruzzo, Mauro Angelucci, il presidente di Assindustria Marche, Michele Scassera e il presidente di Cna Abruzzo, Italo Lupo. “Il progetto – spiega il segretario provinciale del Pd Robert Verrocchio – nasce per unire le regioni adriatiche e renderle più forti e pronte a recepire i finanziamenti europei, che, dal 2014, saranno stanziati non più per singole realtà regionali ma per macroaree. Abbiamo già perso opportunità importanti, paradossalmente però è stato approvato il progetto dell’idrovolante. Siamo una Regione bloccata, è necessario preparasi per il futuro”. Il consigliere del Pd Giuseppe Di Luca pensa già a progetti concreti. “Una grande costa adriatica avrebbe una valenza maggiore sui tavoli internazionali come promozione del territorio – spiega Di Luca – ma è necessario investire in termini infrastrutturali. Peccato però che il Governatore Chiodi pensi a istituire un assessorato alla Veterinaria invece che puntare su queste progettualità a lungo termine”. Il consigliere provinciale Ernino D’Agostino ricorda infine che alcune esperienze di cooperazione interregionale sono già stati avviate, come quella, ancora in attesa di finanziamenti, per la Pedemontana Abruzzo-Marche.

Leave a Comment