Lavoratori in mobilità impiegati nel tribunale

TERAMO – E’ stata sottoscritta ieri, nella sede del tribunale di Teramo, alla presenza del presidente del tribunale, Giovanni Spinosa, e del presidente della Provincia, Valter Catarra, la convenzione con i Comuni per l’utilizzo dei lavoratori in cassa integrazione straordinaria o in mobilità per colmare le carenze di organico degli uffici giudiziari. Entra dunque nel vivo il progetto, sperimentale, nato da un appello lanciato alcuni mesi fa a Provincia e Comuni proprio dal presidente Spinosa. In pratica, attraverso una richiesta avanzata dai Comuni capofila del progetto ai Centri per l’impiego, sarà possibile per il tribunale del capoluogo e per la sezione distaccata di Giulianova avvalersi della collaborazione dei lavoratori nelle attività amministrative. Grazie all’impegno finanziario dei Comuni e della Provincia, si riuscirà ad integrare il trattamento di cui beneficiano ora i lavoratori garantendone un utilizzo a tempo pieno. “Si tratta – ha dichiarato soddisfatto il presidente Spinosa – del punto di arrivo di un percorso che consente di sviluppare un progetto già operativo nella sezione distaccata di Giulianova. È il segno di una sensibilità della comunità nei confronti dei problemi della giustizia”. “La Provincia – ha sottolineato il presidente Catarra – si è fatta carico di coordinare la partecipazione dei Comuni che oggi hanno firmato e di dare un contributo affinché il progetto potesse essere operativo. Siamo soddisfatti anche perchè la nostra esperienza è stata presa ad esempio da altre Province e segnalata come buona prassi all’avvio dell’anno giudiziario”.

Leave a Comment